Corso: Tecniche di laboratorio biomedico (abilitante alla professione sanitaria di Tecnico di laboratorio biomedico) [L/SNT3]

Università degli Studi di TORINO

Sito del corso


Principali informazioni sul corso:

Per accedere è necessario un diploma di scuola media superiore
Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999) - Posti: 52
Il corso è erogato in modalità convenzionale
Anni di durata
Tasse


Sedi del corso

  • - CUNEO (Palazzo Mater Amabilis-V.Ferraris di Celle,2-12100 ) visualizza mappa
  • - TORINO (Istituto Rosmini, via Rosmini 4/a 10126 TORINO ) visualizza mappa



Iscritti e Laureati

Fonte: Anagrafe Nazionale Studenti (dati aggiornati al 29/10/2016)
Anno Accademico 2011/12 2012/13 2013/14
Iscritti al 1° 56 59 51
Iscritti al 2° 41 41 52
Iscritti al 3° 36 36 34
Laureati 41 49 38


Condizione occupazionale rilevata e caratteristiche dei laureati

Fonte: AlmaLaurea, 2017 (condizione occupazionale dei laureati)
dati aggiornati ad aprile 2017
laureati a 1 anno:55 intervistati: 50 non lavoravano: 42
laureati a 3 anni: intervistati: non lavoravano:
laureati a 5 anni: intervistati: non lavoravano:
corso Totale Ateneo(1)
Tasso di occupazione(2)
a 1 anno 52% 42%
Laureati attualmente iscritti ad un corso di laurea magistrale(3)
a 1 anno 7% 51%
Laureati che non lavorano, non cercano lavoro, ma sono impegnati in un corso universitario o in un tirocinio/praticantato(4)
a 1 anno 7% 37%
Occupati che, nel lavoro, utilizzano in misura elevata le competenze acquisite con la laurea
a 1 anno 14% 50%
Retribuzione mensile netta in euro (medie)
a 1 anno 1.117 1.011
Indagine 2016: 55 laureati (50 intervistati) a 1 anno. Per una migliore confrontabilità della documentazione, si riportano i dati relativi ai soli laureati che non lavoravano al momento della laurea: 42 a 1 anno.
(1) Totale relativo al solo tipo di laurea (di primo livello, magistrale o a ciclo unico) in cui rientra questo corso.
(2) Sono considerati occupati tutti coloro che dichiarano di svolgere una qualsiasi attività, anche di formazione o non in regola, purché retribuita.
(3) Sono considerati anche i laureati iscritti ad un corso a ciclo unico, al corso in Scienze della Formazione primaria, nonché ad un corso di secondo livello presso una delle Istituzioni di Alta Formazione Artistica e Musicale.
(4) Sono compresi quanti risultano impegnati in dottorati di ricerca, scuole di specializzazione, master universitari e, per i laureati di primo livello, altri corsi di laurea (di qualunque tipo, compresi i corsi attivati presso una delle Istituzioni di Alta Formazione Artistica e Musicale).


Fonte: AlmaLaurea, 2017 (profilo dei laureati)
dati aggiornati ad aprile 2017
laureati: 44 - presiUI:41
corso Totale Ateneo(1)
Voto di laurea (medie)(2) 109 100
Laureati in corso 80% 69%
Hanno frequentato regolarmente più del 75% degli insegnamenti previsti 98% 73%
Hanno studiato all'estero con Erasmus o altro Programma dell'Unione Europea - 7%
Hanno svolto tirocini/stage o lavoro riconosciuti dal corso di laurea 90% 67%
Lavoratori-studenti(3) - 3%
Sono complessivamente soddisfatti del corso di laurea
decisamente sì 34% 35%
più sì che no 49% 54%
Indagine 2016: 44 laureati in complesso, di cui 44 hanno compilato il questionario. Per una migliore confrontabilità della documentazione, si riportano i dati relativi ai soli laureati che si sono iscritti al corso di laurea in tempi recenti (cioè a partire dal 2012): 41 laureati (41 intervistati).
Il voto di laurea e la percentuale dei laureati in corso riguardano la totalità dei laureati, mentre tutte le altre informazioni riguardano coloro che hanno compilato il questionario.
(1) Totale relativo al solo tipo di laurea (di primo livello, magistrale o a ciclo unico) in cui rientra questo corso.
(2) Per il calcolo del voto medio di laurea, il 110 e lode è stato posto uguale a 113.
(3) I lavoratori-studenti sono i laureati che hanno dichiarato di avere svolto attività lavorative continuative a tempo pieno per almeno la metà della durata degli studi sia nel periodo delle lezioni universitarie sia al di fuori delle lezioni.


Caratteristiche fondamentali del corso

Il Corso di Studio in breve

I laureati del corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico, in funzione del proprio percorso formativo, devono raggiungere le competenze professionali di seguito indicate e specificate. Il raggiungimento delle competenze professionali si attua attraverso una formazione teorica e pratica che includa anche l'acquisizione di competenze comportamentali e che venga conseguita nel contesto lavorativo specifico del profilo, così da garantire, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell'ambiente di lavoro.

Per conseguire la laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico gli studenti devono acquisire 180 Crediti Formativi Universitari (CFU) distribuiti su tre anni di corso. Il 50% è da acquisire in attività formative finalizzate alla maturazione delle capacità professionali del profilo professionale. Il CFU (credito formativo universitario) è l'unità di misura del lavoro richiesto allo studente per l'espletamento di ogni attività formativa prescritta dall'Ordinamento Didattico e corrisponde a 25 ore per singolo CFU (Regolamento didattico). L’ordinamento didattico definisce il numero di CFU attribuiti a ciascuna delle attività formative previste.
Le attività didattiche teoriche sono articolate in Insegnamenti. Ogni Insegnamento è costituito da più moduli di insegnamento del medesimo ambito disciplinare.
Il Piano di Studi definisce il numero degli Insegnamenti, la loro denominazione, contenuto e numero degli esami che occorre sostenere per accedere all'esame di laurea.
I restanti mesi sono dedicati alle sessioni di esame e al completamento dell’attività pratica prevista (tirocinio).
Il tirocinio è programmato annualmente dal 1° ottobre e termina, in linea di massima, il 30 settembre dell’anno successivo. Particolare rilievo, come parte integrante e qualificante della formazione professionale, riveste l'attività formativa pratica e di tirocinio clinico, svolta con almeno 60 CFU con la supervisione e la guida di tutori professionali appositamente assegnati, coordinata da un docente appartenente al più elevato livello formativo previsto per lo specifico profilo professionale e corrispondente alle norme definite a livello europeo ove esistenti.

Requisiti di ammissione

Possono essere ammessi al Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico i candidati che siano in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.
L’accesso al Corso di Laurea è a numero programmato in base alla legge 264/99 e prevede un esame di ammissione che consiste in una prova con test a scelta multipla.
Per essere ammessi al Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico è richiesto il possesso di un’adeguata preparazione iniziale in una preparazione specifica nei campi della Fisica, Biologia e della Chimica.
Agli studenti ammessi al Corso con un livello inferiore alla votazione minima prefissata saranno assegnati obblighi formativi aggiuntivi nelle discipline di biologia e della chimica con le modalità specificate nel Regolamento di Corso.

Orientamento in ingresso

Le attività di orientamento, in stretto raccordo con il mondo della Scuola, con le Istituzioni locali e l'Ente regionale per il Diritto allo Studio Universitario (EDISU Piemonte), prevedono iniziative di tipo informativo, formativo e consulenziale rivolte alle future matricole ed in particolare agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori che intendono proseguire i propri studi e iscriversi all'Università.

Per il corso di Laurea in Tecniche di laboratorio biomedico sono state organizzate due giornate di Orientamento in collaborazione con la Scuola di Medicina di Torino nelle date del 18 e 20 febbraio 2014. Inoltre il Coordinatore del corso è stato invitato da circa trenta istituti di scuola media superiore (Torino e provincia) per illustrare le opportunita formative post diploma offerte dalla Scuola di Medicina agli studenti in uscita. Queste iniziative informative sono state intraprese nei primi tre mesi dell'anno 2014.

Dal portale di Ateneo è consultabile uno strumento on line di orientamento agli sbocchi professionali dei singoli corsi di studio, l'Atlante delle professioni (www.atlantedelleprofessioni.it)
L'elenco delle attività, periodicamente aggiornato, è disponibile sul portale di Ateneo www.unito.it nella sezione Orientamento.





Orientamento

Prova finale

Ai sensi dell'art. 6 del Decreto Interministeriale 19 febbraio 2009, la prova finale si compone di due momenti di valutazione diversi, cioè di una prova pratica ed una prova che consiste nella redazione della tesi e la conseguente dissertazione.
La prova pratica deve essere strutturata in modo da permettere al candidato di dimostrare di aver acquisito le conoscenze e le abilità pratiche e tecniche inserite nel contesto operativo previsto dal proprio profilo professionale, e l'elaborato di tesi deve essere incentrato selle peculiarità delle professione sanitaria per cui l'esame viene svolto.
La prova è organizzata, con decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca di concerto con il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in due sessioni definite a livello nazionale.
È prevista la possibilità per lo studente di redigere l'elaborato in lingua inglese.
In caso di valutazione insufficiente della prova pratica l'esame si interrompe e si ritiene non superato per tanto va ripetuto interamente in una seduta successiva.


Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico
funzione in un contesto di lavoro:
I laureati in tecniche diagnostiche di laboratorio biomedico svolgono con autonomia tecnico professionale le loro prestazioni lavorative in diretta collaborazione con il personale laureato di laboratorio preposto alle diverse responsabilità operative di appartenenza; sono responsabili, nelle strutture di laboratorio, del corretto adempimento delle procedure analitiche e del loro operato, nell'ambito delle loro funzioni in applicazione dei protocolli di lavoro definiti dai dirigenti responsabili; verificano la corrispondenza delle prestazioni erogate agli indicatori e standard predefiniti dal responsabile della struttura; controllano e verificano il corretto funzionamento delle apparecchiature utilizzate, provvedendo alla manutenzione ordinaria ed alla eventuale eliminazione di piccoli inconvenienti; partecipano alla programmazione e organizzazione del lavoro nell'ambito della struttura in cui operano; svolgono la loro attività in strutture di laboratorio pubbliche e private, autorizzate secondo la normativa vigente, in rapporto di dipendenza o libero-professionale; contribuiscono alla formazione del personale di supporto; concorrono direttamente all'aggiornamento relativo al loro profilo professionale e alla ricerca.
competenze associate alla funzione:
Nell'ambito della professione sanitaria del tecnico di laboratorio biomedico, i laureati sono operatori sanitari cui competono le attribuzioni previste dal D.M. Ministero della sanità 26 settembre 1994, n. 745 e successive modificazioni ed integrazioni: sono responsabili degli atti di loro competenza, svolgono attività di laboratorio di analisi e di ricerca relative ad analisi biomediche e biotecnologiche ed in particolare di biochimica, di microbiologia, parassitologia e virologia, di farmacotossicologia, di immunologia, di patologia clinica, di ematologia, di citologia e di istopatologia.
sbocchi professionali:
I laureati in Tecniche di Laboratorio Biomedico possono trovare occupazione in strutture di laboratorio pubbliche o private, sia in regime di dipendenza che libero professionale.
In particolare gli sbocchi occupazionali sono individuabili:
- Nelle diverse aree specialistiche dei laboratori ospedalieri ed extraospedalieri appartenenti al Servizio Sanitario Nazionale e nelle analoghe strutture private e degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS).
- Nei laboratori di controllo di qualità in campo biomedico e dell'industria farmaceutica.
- Nei laboratori di analisi e controllo delle Agenzie Regionali della Prevenzione e Protezione dell'ambiente.
- Nelle industrie di produzione e agenzie di commercializzazione operanti nel settore della diagnostica di laboratorio.
- Nei laboratori di ricerca universitaria ed extrauniversitaria del settore biomedico.
- Negli Istituti Zooprofilattici Sperimentali delle Regioni addetti al controllo e alla prevenzione delle malattie di origine animale e alla vigilanza igienico-sanitaria degli alimenti anche di origine animale.

Risultati di apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione
Capacita di applicare conoscenza e comprensione

Area Generica
Conoscenza e comprensione
Il laureato in Tecniche di Laboratorio Biomedico deve essere in grado di dimostrare conoscenze e capacità di comprensione nei seguenti campi:
- SCIENZE BIOLOGICHE per la comprensione dei principi strutturali e funzionali delle biomolecole che regolano le attività metaboliche degli organismi unicellulari e pluricellulari, nonché i fondamenti di trasmissione ed espressione dell’informazione genetica; dell’organizzazione strutturale ed ultrastrutturale del corpo umano, oltre alle caratteristiche morfo-funzionali dei principali tessuti, organi e sistemi.
- SCIENZE BIOMEDICHE per la comprensione dei principi di funzionamento degli organismi viventi, dei fondamentali processi patogenetici e dei processi biologici di difesa, nonché l’interpretazione dei principali meccanismi con cui la malattia altera le funzioni di organi, apparati e sistemi.
- SCIENZE IGIENICO - PREVENTIVE per la comprensione dei determinanti di salute, dei pericoli e dei fattori di rischio, delle strategie di prevenzione, dei sistemi di protezione sia collettivi che individuali e degli interventi volti alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori e degli utenti.
- SCIENZE TECNICHE DIAGNOSTICHE per la comprensione delle metodologie impiegate nei diversi settori della medicina di laboratorio per l'analisi dei vari materiali biologici ai fini diagnostici e del significato clinico dei risultati ottenuti.
- SCIENZE PSICOSOCIALI, ETICHE, LEGALI E ORGANIZZATIVE per la comprensione della complessità organizzativa del Sistema Sanitario Nazionale, dell’importanza e dell’utilità di agire in conformità alla normativa e alle direttive; nonché per l’approfondimento di problematiche bioetiche connesse alla ricerca e alla sperimentazione. Esse sono finalizzate inoltre a favorire la comprensione dell’autonomia professionale, delle relazioni lavorative e delle aree d’integrazione e di interdipendenza con altri operatori sanitari.
- DISCIPLINE INFORMATICHE E LINGUISTICHE con particolare approfondimento della lingua inglese per la comprensione della letteratura scientifica sia in forma cartacea che on-line.

Strumenti didattici, metodologie e attività formative per sviluppare i risultati attesi:
- Lezioni frontali.
- Lettura guidata e applicazione.
- Video, dimostrazioni di immagini, schemi e materiali grafici.
- Costruzione di mappe cognitive.
- Seminari.
- Tirocini.
- Studio individuale.
- Discussione di casi.

Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento dei risultati attesi:
- Esami scritti e orali, prove di casi a tappe, project - work, report.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il laureato in Tecniche di Laboratorio Biomedico:

- Utilizza le conoscenze per la comprensione del funzionamento dell’organismo umano nello specifico ambito lavorativo.
- Utilizza le conoscenze per gestire la fase preanalitica, consapevole che tale stadio rappresenta un primo ed essenziale elemento della qualità dell’intero processo analitico.
- Applica le abilità metodologiche e tecnico-diagnostiche per la gestione delle successive fasi del processo analitico negli ambiti di laboratorio di: Anatomia patologica, Fisiopatologia clinica, Medicina trasfusionale, Microbiologia Clinica, Biochimica Clinica, Genetica medica e Farmacia.
- Integra conoscenze e abilità collaborando a mantenere elevati standard di qualità e di sicurezza nei diversi contesti di laboratorio.

Strumenti didattici, metodologie e attività formative per sviluppare i risultati attesi:
- Lezioni teorico-pratiche.
- Lettura guidata e applicazione.
- Dimostrazioni , schemi e materiali grafici.
- Costruzione di mappe cognitive.
- Discussione di casi in sottogruppi con presentazioni in sessioni plenarie;
- Esercitazioni e simulazioni.
- Tirocinio con esperienze supervisionate da tutor in diversi contesti e con una progressiva assunzione di autonomia e responsabilità.

Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento dei risultati attesi:
- Esami scritti e orali, prove di in itinere, project - work, report;
- Feedback di valutazione durante il tirocinio (attraverso portfolio, schede di valutazione strutturate e report sulla pratica professionale);
- Elaborato finale.


Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

AREA BASE
Conoscenza e comprensione
Lo studente deve apprendere le conoscenze di base relative alle nozioni che caratterizzano la professione specifica tali da consentirgli la comprensione degli elementi che sono alla base dei principali processi fisici, informatici e biologici.
Allo studente verranno inoltre fornite conoscenze di inglese scientifico.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il laureando deve essere in grado di applicare le conoscenze di base di fisica, anatomia, biologia, genetica, istologia, fisiologia, igiene, agli insegnamenti delle aree specifiche della professione.
Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento di risultati attesi:
Esami scritti e orali.


Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

AREA BIOCHIMICA CLINICA
Conoscenza e comprensione
Lo studente deve apprendere le conoscenze necessarie per le tecnologie relative alle analisi biomediche e biotecnologiche nell’ambito della biochimica.
In particolare l’apprendimento è rivolto verso i seguenti macrosettori: ematologia, coagulazione, biochimica clinica, proteine e immunometria.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il laureando deve essere in grado di applicare in autonomia, per quanto di sua competenza, le tecniche analitiche chimico-strumentali e immunochimiche fondamentali per l’iter diagnostico e preventivo ambientale.

Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento di risultati attesi:
Esami scritti e orali.
Prove di casi, report e verifiche intermedie durante il tirocinio


Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

AREA MICROBIOLOGICA
Conoscenza e comprensione
Lo studente deve apprendere le conoscenze necessarie per lo studio della struttura dei microrganismi patogeni per l’uomo, quali batteri, virus, miceti, e parassiti.
L’apprendimento della microbiologia applicata al campo medico è rivolto verso i seguenti macrosettori: batteriologia, virologia, micologia, e parassitologia.
L’apprendimento della microbiologia applicata agli alimenti è rivolto allo studio dei microrganismi che causano alterazioni di cibi e tossinfezioni alimentari.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il laureando deve essere in grado di applicare in autonomia, per quanto di sua competenza, le tecniche diagnostiche fondamentali per l’iter diagnostico e preventivo ambientale (isolamento, semina, identificazione dei micro organismi patogeni).

Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento di risultati attesi:
Esami scritti e orali.
Prove di casi, report e verifiche intermedie durante il tirocinio.
Seminari specifici.


Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

AREA ANATOMO-PATOLOGICA
Conoscenza e comprensione
Lo studente deve apprendere le conoscenze necessarie per il trattamento macroscopico degli organi e microscopico dei tessuti e delle cellule (es. riduzione, inclusione, taglio, colorazione, allestimento vetrini).
Tale area svolge un ruolo di supporto per la pianificazione di eventuali terapie mediche/chirurgiche fornendo dati utili alla diagnosi su campioni (tessuti/cellule) prelevati da pazienti con sospetto di malattia; l'indagine anatomopatologica permette, infatti, di distinguere tra tessuti normali, infiammazione, tumori benigni e maligni ed altre condizioni patologiche.
L’apprendimento specifico è rivolto verso i seguenti macrosettori: anatomia patologica, istopatologia, citologia, immunoistochimica.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il laureando deve essere in grado di applicare in autonomia, per quanto di sua competenza, le tecniche anatomo-patologiche e immunoistochimiche per l’iter diagnostico e preventivo (riduzione, inclusione, taglio, colorazione, allestimento vetrini, ecc.).

Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento di risultati attesi:
Esami scritti e orali.
Prove di casi, report e verifiche intermedie durante il tirocinio.
Seminari specifici.


Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

AREA SPECIALISTICA
Conoscenza e comprensione
Lo studente svolge attività di approfondimento e di ricerca per accrescere le proprie conoscenze e competenze tecnico-scientifico nei seguenti settori:
- immunoematologia e medicina trasfusionale:
- biologia molecolare, biotecnologie
- farmacologia e tossicologia
- genetica medica
- riproduzione assistita
Lo studente inoltre deve apprendere i principi di Management Sanitario e di Economia Sanitaria da applicare nelle strutture diagnostiche-assistenziali.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il laureando deve essere in grado di applicare in autonomia le competenze tecniche scientifiche nei vari ambiti della macro area, dimostrando abilità nella metodologia della ricerca e del management sanitario.

Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento di risultati attesi:
Esami scritti e orali.
Prove di casi, report e verifiche intermedie durante il tirocinio.
Seminari specifici.
Elaborazione di elaborati scientifici.


Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

Il corso prepara alla professione di

  • Tecnici sanitari di laboratorio biomedico - (3.2.1.3.2)



Personale

Docenti di riferimento

  • ASIOLI Sofia [MED/08]
  • BARRERA Giuseppina [MED/04]
  • CAPELLARO Ermanno [MED/44]
  • CODA Renato [MED/08]
  • CUFFINI Anna Maria [MED/07]
  • GAMBINO Roberto [BIO/12]
  • MALAVASI Fabio [MED/03]
  • MENEGATTI Elisa [MED/05]
  • NOVELLI Francesco [MED/04]
  • NOVO Erica [MED/04]
  • BARDELLI Alberto [BIO/17]
  • QUAGLINO Elena [MED/04]
  • RIGHI Luisella [MED/08]

Tutor disponibili per gli studenti

  • GIANNESE Giovanna
  • FELLONI Giuliana
  • MICHIELOTTI Mario
  • ARDOVINI Nadia
  • CIMINO Antonio
  • PERSICO Elio
  • BERARDO Bartolo
  • VALLI Rosa
  • CERRATO Milena
  • CHIROCOSTA Giovanna
  • COLPO Manuela
  • TACCONELLA Maurizio
  • CREMA Stefania
  • GOTTARDI Enrico
  • RUSSO Filomena
  • MACRI Giuseppe
  • FACCHINI Patrizia
  • LILLO Gabriella
  • RISTORTO Tiziana
  • PAVESIO Marina
  • ZANELLATO Maura
  • CAVAZZINI Morena
  • CUCCU Sonia
  • DE MARCO Maria
  • DOLCE Daniela
  • MIGHETTO Lorenzo
  • ANDRIOTTA Angela
  • CERETTA Marina
  • LIVIGNI Nicolò
  • CODA Marisa
  • GIOVANNINI Tiziana
  • LO BUE Anna Maria
  • CAPELLA Maria Grazia
  • AMISANO Laura
  • MORELLO Carla
  • TUNINETTI Rosalba
  • ARDIZZOLA Angela
  • MATAROZZO Domenico
  • PLACHESI Patrizia
  • BOVE Annabella
  • CALCAGNO Luisa
  • MATTEODA Danilo
  • RICCIO Salvatore
  • VARETTO Cristiana
  • INCARDONA Silvia
  • CUGNO Alessia
  • FELLETTI Lucrezia
  • DI MAGGIO Valentina
  • PELLEGRINO Gianni
  • RENAUDO Simona
  • VERONESI Alberto
  • PAROLA Marina
  • QUARONE Maria
  • BRONDELLO Davide
  • FORNARO Lucia
  • SPINELLI Matteo
  • SILVESTRO Marco
  • APRILE Bruno
  • OPERTI Daniela

Rappresentanti Studenti

  • MAISANO MARGHERITA
  • ROCCHI LORENZO



Insegnamenti e crediti



Attività di base

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Scienze propedeutiche MED/01 Statistica medica
STATISTICA MEDICA 2 CFU (3° anno) sito web

ING-INF/07 Misure elettriche e elettroniche
MISURAZIONI E STRUMENTI IN AMBITO DIAGNOSTICO 2 CFU (1° anno) sito web

FIS/07 Fisica applicata (a beni culturali, ambientali, biologia e medicina)
FISICA APPLICATA ALLA DIAGNOSTICA BIOMEDICA 2 CFU (1° anno) sito web
RADIOPROTEZIONE 2 CFU (1° anno) sito web

8
Scienze biomediche MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica
MICROBIOLOGIA DEGLI ALIMENTI 1 CFU (2° anno) sito web
MICROBIOLOGIA SPECIALE 2 CFU (3° anno) sito web
VIROLOGIA GENERALE E SPECIALE 3 CFU (3° anno) sito web

MED/05 Patologia clinica
PATOLOGIA CLINICA 1 1 CFU (1° anno) sito web

MED/04 Patologia generale
FISIOPATOLOGIA 4 CFU (2° anno) sito web

MED/03 Genetica medica
GENETICA UMANA 2 CFU (1° anno) sito web

BIO/17 Istologia
ISTOLOGIA 2 CFU (1° anno) sito web

BIO/16 Anatomia umana
ANATOMIA UMANA 1 CFU (1° anno) sito web

BIO/13 Biologia applicata
BIOLOGIA CELLULARE 1 CFU (1° anno) sito web
GENETICA GENERALE 1 CFU (1° anno) sito web

BIO/12 Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
BIOCHIMICA CLINICA 1 1 CFU (1° anno) sito web
BIOCHIMICA CLINICA 2 1 CFU (1° anno) sito web
ORGANIZZAZIONE DEL LABORATORIO DI BIOCHIMICA CLINICA 1 CFU (1° anno) sito web
BIOCHIMICA CLINICA 3: BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA 3 CFU (2° anno) sito web
BIOCHIMICA CLINICA 4 1 CFU (2° anno) sito web

BIO/10 Biochimica
CHIMICA 1 CFU (1° anno) sito web
PROPEDEUTICA CHIMICA E BIOCHIMICA 4 CFU (1° anno) sito web

BIO/09 Fisiologia
FISIOLOGIA MOLECOLARE, CELLULARE E TISSUTALE 2 CFU (1° anno) sito web

32
Primo soccorso MED/45 Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
SCIENZE TECNICHE DI PRELIEVO 2 CFU (2° anno) sito web

BIO/14 Farmacologia
FARMACOLOGIA 1 CFU (2° anno) sito web

3
Totale Attività di Base: 43




Attività caratterizzanti

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Scienze e tecniche di laboratorio biomedico MED/46 Scienze tecniche di medicina di laboratorio
SCIENZE TECNICHE DI MEDICINA CLINICA DI LABORATORIO APPLICATE ALLA BIOLOGIA MOLECOLARE 1 CFU (1° anno) sito web
SCIENZE TECNICHE DI MEDICINA CLINICA DI LABORATORIO NELL'ORGANIZZAZIONE DEL LABORATORIO ANALISI 2 CFU (1° anno) sito web
SCIENZE TECNICHE DI MEDICINA DI LABORATORIO APPLICATE ALLA VALUTAZIONE DEL RISCHIO E PREVENZIONE IN LABORATORIO 1 CFU (1° anno) sito web
SCIENZE TECNICHE DI IMMUNOISTOCHIMICA 2 CFU (2° anno) sito web
SCIENZE TECNICHE DI MEDICINA DI LABORATORIO DI CITOGENETICA 1 CFU (3° anno) sito web
SCIENZE TECNICHE DI MEDICINA DI LABORATORIO: ETICA E CODICI DEONTOLOGICI 2 CFU (3° anno) sito web
SCIENZE TECNICHE DI MEDICINA DI LABORATORIO: ISTOCOMPATIBILITA' E IMMUNOGENETICA 2 CFU (3° anno) sito web
SCIENZE TECNICHE IN MEDICINA DI LABORATORIO: L'AUTOMAZIONE NELL'ANATOMIA PATOLOGICA 2 CFU (3° anno) sito web
SCIENZE TECNICHE: MICROBIOLOGIA DIAGNOSTICA 2 CFU (3° anno) sito web

MED/08 Anatomia patologica
CITOLOGIA ESTRA-VAGINALE 1 CFU (2° anno) sito web
TECNICHE IMMUNOISTOCHIMICHE 1 CFU (2° anno) sito web
TECNICHE ISTO/CITOLOGICHE E CITOLOGIA VAGINALE 2 CFU (2° anno) sito web
ANATOMIA PATOLOGICA MACROSCOPICA: TECNICHE DELLE AUTOPSIE 2 CFU (3° anno) sito web

MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica
MICROBIOLOGIA GENERALE 4 CFU (2° anno) sito web
PARASSITOLOGIA E MALATIE INFETTIVE 1 CFU (3° anno) sito web

MED/05 Patologia clinica
IMMUNOEMATOLOGIA IMMUNOTRASFUSIONE 1 CFU (2° anno) sito web
PATOLOGIA CLINICA 2 E MEDICINA DELLO SPORT 1 CFU (2° anno) sito web

MED/04 Patologia generale
IMMUNOLOGIA 2 CFU (2° anno) sito web
PATOLOGIA GENERALE 2 CFU (2° anno) sito web

MED/03 Genetica medica
GENETICA MEDICA 1 CFU (3° anno) sito web
TECNOLOGIA DNA RICOMBINANTE 1 CFU (3° anno) sito web

34
Scienze medico-chirurgiche MED/40 Ginecologia e ostetricia
GINECOLOGIA E OSTETRICIA: RICADUTE SUL LABORATORIO 1 CFU (2° anno) sito web

BIO/14 Farmacologia
TECNICHE PER LA PREPARAZIONE DEI FARMACI AD USO OSPEDALIERO 1 CFU (2° anno) sito web

2
Scienze della prevenzione e dei servizi sanitari MED/44 Medicina del lavoro
MEDICINA DEL LAVORO 1 CFU (1° anno) sito web

MED/43 Medicina legale
MEDICINA LEGALE 1 CFU (1° anno) sito web

MED/42 Igiene generale e applicata
IGIENE APPLICATA ALLA DIAGNOSTICA DI LABORATORIO 1 CFU (1° anno) sito web

MED/36 Diagnostica per immagini e radioterapia
RADIOLOGIA INTERVENTISTICA E VASCOLARE 1 CFU (2° anno) sito web

4
Scienze interdisciplinari cliniche MED/14 Nefrologia
NEFROLOGIA: METODOLOGIA CLINICA E TERAPIA FARMACOLOGICA E STRUMENTALE 1 CFU (2° anno) sito web

MED/13 Endocrinologia
ENDOCRINOLOGIA: RICADUTE SUL LABORATORIO 1 CFU (2° anno) sito web

MED/11 Malattie dell'apparato cardiovascolare
MALATTIE DELL'APPARATO CARDIOVASCOLARE: RICADUTE SUL LABORATORIO 1 CFU (2° anno) sito web

MED/06 Oncologia medica
ONCOLOGIA MEDICA E APPLICAZIONI ALLA DIAGNOSTICA CLINICA 1 CFU (3° anno) sito web

4
Scienze umane e psicopedagogiche M-PSI/01 Psicologia generale
PSICOLOGIA APPLICATE ALLE TECNICHE DI PRELIEVO 2 CFU (2° anno) sito web

2
Scienze interdisciplinari SECS-S/02 Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
STATISTICA SPERIMENTALE IN AMBITO SANITARIO 2 CFU (3° anno) sito web

2
Scienze del management sanitario SECS-P/10 Organizzazione aziendale
ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 2 CFU (3° anno) sito web

2
Tirocinio differenziato per specifico profilo MED/46 Scienze tecniche di medicina di laboratorio
ATTIVITA' FORMATIVA - TIROCINIO I ANNO 21 CFU (1° anno) sito web
ATTIVITA' FORMATIVA - TIROCINIO II ANNO 21 CFU (2° anno) sito web
ATTIVITA' FORMATIVA - TIROCINIO III ANNO 20 CFU (3° anno) sito web

62
Totale Attività Caratterizzanti112




Attività affini

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Attività formative affini o integrative MED/46 Scienze tecniche di medicina di laboratorio
BIOLOGIA MOLECOLARE IN ANATOMIA PATOLOGICA 1 CFU (3° anno) sito web

1
Totale Attività Affini1



Altre attività

CFU
A scelta dello studente6
Per la prova finale6
Per la conoscenza di almeno una lingua straniera3
Altre attività quali l'informatica, attività seminariali ecc.6
Laboratori professionali dello specifico SSD3
Totale Altre Attività24



TOTALE CREDITI180