Corso: Biotecnologie Mediche [LM-9]

Università degli Studi di Napoli Federico II

Sito del corso


Principali informazioni sul corso:

Per accedere è necessario una laurea triennale
Non è richiesto nessun test per l'accesso
Il corso è erogato in modalità convenzionale
Anni di durata
Tasse


Sede del corso

  • - NAPOLI (Sede del corso: Via Tommaso De Amicis, 95 - 80145 ) visualizza mappa



Iscritti e Laureati

Fonte: Anagrafe Nazionale Studenti (dati aggiornati al 29/10/2016)
Anno Accademico 2013/14 2014/15 2015/16
Iscritti al 1° 113 91 118
Iscritti al 2° 168 110 141
Laureati 134 130 41


Condizione occupazionale rilevata e caratteristiche dei laureati

Fonte: AlmaLaurea, 2017 (condizione occupazionale dei laureati)
dati aggiornati ad aprile 2017
laureati a 1 anno:152 intervistati: 131 non lavoravano: 115
laureati a 3 anni:115 intervistati: 84 non lavoravano: 73
laureati a 5 anni:164 intervistati: 119 non lavoravano: 104
corso Totale Ateneo(1)
Tasso di occupazione(2)
a 1 anno 33% 57%
a 3 anni 63% 76%
a 5 anni 73% 78%
Laureati che non lavorano, non cercano lavoro, ma sono impegnati in un corso universitario o in un tirocinio/praticantato(3)
a 1 anno 15% 8%
a 3 anni 22% 10%
a 5 anni 6% 3%
Occupati che, nel lavoro, utilizzano in misura elevata le competenze acquisite con la laurea
a 1 anno 46% 43%
a 3 anni 50% 45%
a 5 anni 59% 48%
Retribuzione mensile netta in euro (medie)
a 1 anno 966 1.130
a 3 anni 1.126 1.285
a 5 anni 1.251 1.401
Indagine 2016: 152 laureati (131 intervistati) a 1 anno, 115 laureati (84 intervistati) a 3 anni, 164 laureati (119 intervistati) a 5 anni. Per una migliore confrontabilità della documentazione, si riportano i dati relativi ai soli laureati che non lavoravano al momento della laurea: 115 a 1 anno, 73 a 3 anni, 104 a 5 anni.
(1) Totale relativo al solo tipo di laurea (di primo livello, magistrale o a ciclo unico) in cui rientra questo corso.
(2) Sono considerati occupati tutti coloro che dichiarano di svolgere una qualsiasi attività, anche di formazione o non in regola, purché retribuita.
(3) Sono compresi quanti risultano impegnati in dottorati di ricerca, scuole di specializzazione, master universitari e, per i laureati di primo livello, altri corsi di laurea (di qualunque tipo, compresi i corsi attivati presso una delle Istituzioni di Alta Formazione Artistica e Musicale).


Fonte: AlmaLaurea, 2017 (profilo dei laureati)
dati aggiornati ad aprile 2017
laureati: 102 - presiUI:65
corso Totale Ateneo(1)
Voto di laurea (medie)(2) 111 109
Laureati in corso 57% 55%
Hanno frequentato regolarmente più del 75% degli insegnamenti previsti 84% 75%
Hanno studiato all'estero con Erasmus o altro Programma dell'Unione Europea 5% 9%
Hanno svolto tirocini/stage o lavoro riconosciuti dal corso di laurea 92% 48%
Lavoratori-studenti(3) 2% 4%
Sono complessivamente soddisfatti del corso di laurea
decisamente sì 39% 41%
più sì che no 52% 48%
Indagine 2016: 102 laureati in complesso, di cui 99 hanno compilato il questionario. Per una migliore confrontabilità della documentazione, si riportano i dati relativi ai soli laureati che si sono iscritti al corso di laurea in tempi recenti (cioè a partire dal 2013): 65 laureati (64 intervistati).
Il voto di laurea e la percentuale dei laureati in corso riguardano la totalità dei laureati, mentre tutte le altre informazioni riguardano coloro che hanno compilato il questionario.
(1) Totale relativo al solo tipo di laurea (di primo livello, magistrale o a ciclo unico) in cui rientra questo corso.
(2) Per il calcolo del voto medio di laurea, il 110 e lode è stato posto uguale a 113.
(3) I lavoratori-studenti sono i laureati che hanno dichiarato di avere svolto attività lavorative continuative a tempo pieno per almeno la metà della durata degli studi sia nel periodo delle lezioni universitarie sia al di fuori delle lezioni.


Caratteristiche fondamentali del corso

Il Corso di Studio in breve

Il Corso di Laurea Magistrale è rivolto a formare laureati che posseggano un'approfondita conoscenza degli aspetti molecolari, cellulari e genetici alla base di organismi procariotici ed eucariotici, e che posseggano approfondite conoscenze sulla struttura, funzione e sull'analisi delle macromolecole biologiche e dei processi cellulari nei quali esse intervengono. Il Corso fornisce competenze sui fondamenti dei processi patologici di interesse umano o animale (*), con riferimento ai loro meccanismi patogenetici cellulari e molecolari, nonché competenze sulle situazioni patologiche congenite o acquisite nelle quali sia possibile intervenire con approccio biotecnologico, nel pieno rispetto delle normative bioetiche vigenti. Il laureato acquisirà inoltre sia la capacità di riconoscere, attraverso specifiche indagini diagnostiche, le interazioni tra microorganismi estranei ed organismi umani o animali, sia l'uso di strumenti bioinformatici per l'accesso a banche dati al fine di acquisire ed utilizzare informazioni scientifiche.
Il Corso prevede 10 esami, di cui 8 basati su corsi integrati di 2 moduli, e 10 CFU sono previsti per le attività formative a scelta libera dello studente: queste ultime andranno svolte obbligatoriamente al II anno, per meglio completare e perfezionare la preparazione degli studenti. 6 esami obbligatorei sono al primo anno, tutti bimodulari, e 4 al secondo. 22 CFU sono previsti per tirocinio e prova finale e tutti gli studenti sono tenuti a redigere, anche direttamente in inglese, una tesi sperimentale per conseguire la Laurea Magistrale. 2 esami bimodulari obbligatori del II anno, per complessivi 20 CFU, differenziano il curriculum veterinario (*) da quello medico: aggiungendo a questi i CFU derivanti dalle attività a scelta dello studente, dal tirocinio e dalla prova finale, i due curricula si possono differenziare fino ad un massimo di 52 CFU su 120.
A partire dal I anno dell'a.a. 2015-2016, è stato attivato un secondo canale di insegnamento per il curriculum medico in cui tutta la didattica è svolta in lingua inglese. Obiettivo a lungo termine è generare un Corso di Laurea veramente internazionale, arricchito da studenti e docenti di altre nazioni. Obiettivo immediato è invece fornire un grande vantaggio competitivo agli studenti italiani: alla fine del corso, infatti, essi saranno padroni di leggere, scrivere ed esprimersi nell'inglese scientifico correntemente usato come unica lingua dalla comunità mondiale dei biotecnologi medici che opera presso Università, Centri di ricerca pubblici e privati, grandi e piccole aziende del settore. L'afferenza al primo o al secondo canale sarà stabilita dalla Commissione Didattica del Corso di Laurea su richiesta degli studenti. Agli studenti del secondo canale, in aggiunta ai corsi previsti dal Regolamento didattico, viene offerto un corso di lingua inglese organizzato dal Centro Linguistico di Ateneo. Questo corso non contribuisce CFU per la Laurea: suo unico obiettivo è migliorare la conoscenza della lingua. Il titolo di Laurea che verrà conseguito dagli immatricolati che sceglieranno il secondo canale sarà in Biotecnologie Mediche, identico a quello degli studenti che avranno scelto il primo canale. Ma la Commissione di Coordinamento Didattico del Corso di Laurea attesterà punto per punto il percorso svolto dagli studenti che sceglieranno il secondo canale.

* Nell'anno accademico 2016-2017 non verrà attivato il curriculum veterinario. La Commissione di Coordinamento Didattico sta infatti valutando, in concerto con i due Dipartimenti direttamente interessati (il Dipartimento di Medicina Molecolare e Biotecnologie Mediche che incardina il Corso di Laurea ed il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali) l'opportunità di modificare l'offerta didattica di questo curriculum che, negli ultimi anni, non ha avuto presso gli studenti il successo sperato.

Conoscenze richieste per l'accesso

Per essere ammessi al Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Mediche occorre essere in possesso di una Laurea che fornisca conoscenze sufficienti nelle discipline di seguito elencate:
a) matematiche, chimiche e fisiche;
b) biologiche (biochimica, biologia molecolare, genetica, microbiologia);
c) morfologiche e fisiologiche
d) farmacologiche e tossicologiche
e) lingua inglese, soprattutto con riferimento ai lessici disciplinari.

Il possesso dei requisiti curriculari sarà verificato mediante valutazione della carriera personale. Tuttavia, l'esperienza maturata in questi anni indica che l'interesse e la volontà degli studenti sono più importanti del mero computo dei CFU acquisiti nelle suddette discipline durante la precedente carriera universitaria. Pertanto, nel caso di richieste di accesso da parte di studenti non in possesso di tutte le conoscenze suddette, il CdS indica allo studente le lacune da colmare sotto la guida del docente del corso più vicino alla disciplina stessa. Invece, i laureati triennali delle classi L-2 ed L-13 sono di norma pienamente in possesso delle conoscenze necessarie.

Orientamento in ingresso

L'orientamento in ingresso si avvale del sito web:
www.scienzebiotecnologiche.unina.it
dell'Area Didattica di Scienze Biotecnologiche che contiene tutte le informazioni concernenti i Corsi di Laurea e di Laurea Magistrale delle classi L2 ed LM7-8-9.

Riguardo il CdS in Biotecnologie Mediche, la dott.ssa Ilaria Mangano è Referente dello sportello Orientamento all'indirizzo mail: biotecmediche@unina.it.

Un'azione costante è stata effettuata dai docenti e soprattutto dal Coordinatore del corso per persuadere gli studenti laureati nei corsi triennali nelle sessioni di febbraio e marzo a non immatricolarsi subito, ma ad aspettare alcuni mesi e cominciare in regola con il successivo anno accademico. Questo perchè il percorso formativo del CdS viene del tutto alterato a seguito di immatricolazione tardiva (gli studenti cominciano con il II semestre, e molti addirittura a metà del II semestre). Inoltre, analisi dettagliate del percorso di questo gruppo di studenti mostrano che pochi riescono a conseguire la laurea magistrale nei due anni e che la qualità del loro apprendimento ne soffre, dovendo attendere corsi ed esami relativi in una successione diversa da quella prevista.

Visualizza Link Inserito

Caratteristiche della prova finale

La Laurea Magistrale in Biotecnologie Mediche si consegue dopo aver superato una prova finale, consistente nella discussione di una relazione scritta incentrata su una problematica scientifica frutto di attività sperimentale pertinente gli ambiti formativi del CdS. Le attività preparatorie la prova finale dovranno essere svolte, da parte del laureando, con un elevato grado di autonomia, sotto la supervisione di un docente relatore. Queste attività potranno essere svolte anche presso altre università (italiane o straniere) o presso laboratori convenzionati di strutture pubbliche o private previa approvazione da parte della Commissione Tesi e tirocini del CdS ed attribuzione di un Relatore interno che segua le attività dello studente. Data la complessita' dell'attivita' di ricerca in campo biotecnologico a livello internazionale, il CdS consiglia gli studenti di preparare la tesi nello stesso laboratorio scelto per le attivita' di tirocinio, al fine di avere piu' tempo per approfondire adeguatamente le problematiche affrontate.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Il laureato in Biotecnologie Mediche è un professionista con una solida competenza teorica e applicativa che gli permetterà di svolgere funzioni di elevata responsabilità nella ricerca, nelle applicazioni biotecnologiche e nella gestione
funzione in un contesto di lavoro:
Ricercatore o operatore addetto con alta responsabilita' nei settori:
• preventivo e diagnostico, attraverso la gestione di tecnologie di analisi molecolare e delle tecnologie sanitarie applicate ai campi medico, medico-legale, tossicologico e riproduttivo-endocrinologico, veterinario (compresi animali transgenici, sonde molecolari, sistemi cellulari, tessuti bioartificiali e sistemi cellulari produttori di molecole biologicamente attive e altre tecniche biosanitarie avanzate)
• della sperimentazione in campo biomedico, con particolare riferimento all'utilizzo di modelli in vivo ed in vitro per la comprensione della patogenesi delle malattie umane, ivi incluso l'utilizzo e la produzione di cellule staminali, nei limiti della normativa vigente.
• terapeutico, con particolare riferimento allo sviluppo e alla sperimentazione di prodotti e sistemi biotecnologici innovativi (inclusa la terapia genica e quella cellulare) da applicare alla patologia umana ed animale;
• biotecnologico della riproduzione in campo umano o animale;
• produttivo e progettuale in relazione a brevetti in campo sanitario;

Dirigenziale e gestionale:
• presso laboratori di strutture sanitarie pubbliche e private a prevalente caratterizzazione biotecnologia e di tipo medico;
• presso strutture produttive nell'industria biotecnologica, nella bioindustria, nell'industria farmaceutica e chimica;
• nel coordinare programmi di sviluppo e sorveglianza delle biotecnologie tenendo conto dei risvolti etici, tecnici, giuridici.
competenze associate alla funzione:
• Perfezionamento post-Laurea Magistrale: Dottorati di Ricerca (nazionali e internazionali), Scuole di Specializzazione, Master di II livello (nazionali e internazionali), Borse di studio e contratti su progetto presso Università ed Enti di ricerca nazionali ed internazionali
• Contratti a tempo determinato e indeterminato presso aziende biotecnologiche e farmaceutiche nazionali ed internazionali
• Contratti a tempo determinato e indeterminato presso laboratori di strutture sanitarie pubbliche e private
sbocchi professionali:
• Carriera universitaria e di ricerca scientifica presso Università ed Enti di Ricerca nazionali ed internazionali
• Quadro/ricercatore/dirigente presso aziende biotecnologiche e farmaceutiche nazionali ed internazionali
• Laboratorista/dirigente (secondo la vigente normativa) presso laboratori di strutture sanitarie pubbliche e private

Occorre sottolineare che le classificazioni ISTAT (Quadro A2.b) si rivelano in parte inadeguate nell'identificare attività e professioni collegate all'introduzione di nuove tecnologie e metodologie scientifiche come nel caso delle biotecnologie

Risultati di apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione
Capacita di applicare conoscenza e comprensione

Materie caratterizzanti ed affini di insegnamenti obbligatori comuni
Conoscenza e comprensione
Il CdS è rivolto a formare laureati che posseggano una approfondita conoscenza degli aspetti biochimici, molecolari, cellulari e genetici dei sistemi procariotici ed eucariotici, e che posseggano approfondite conoscenze sulla struttura e funzione e sull'analisi delle macromolecole biologiche e dei processi cellulari nei quali esse intervengono.

Il laureato acquisirà una significativa conoscenza delle normative e delle problematiche deontologiche e bioetiche, ed avrà avuto un’importante esperienza lavorativa, estesa per almeno un anno solare di attività part-time, per la preparazione della Tesi sperimentale di laurea sotto la guida di un docente del CdS.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il CdS fornisce agli allievi un’approfondita preparazione teorica e tecnico-pratica che consentirà di applicare le principali metodologie e tecniche che caratterizzano le biotecnologie molecolari e cellulari per affrontare sia ricerca di base che traslazionale.

Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

BIOCHIMICA DI SISTEMI COMPLESSI E BIOINFORMATICA sito web
BIOLOGIA DELLO SVILUPPO E CONTROLLO DELL'ESPRESSIONE GENICA sito web
MICROBIOLOGIA E BIOTECNOLOGIE MICROBICHE sito web
DIAGNOSTICA AVANZATA sito web
FARMACOLOGIA SPECIALE E TERAPIA GENICA E CELLULARE sito web
GENETICA E PATOLOGIA MOLECOLARE sito web
BIOETICA sito web
SINTESI DI BIOMOLECOLE sito web
Materie caratterizzanti e affini di insegnamenti obbligatori curriculari
Conoscenza e comprensione
Il CdS fornisce competenze sui fondamenti dei processi patologici d’interesse umano, con riferimento ai loro meccanismi patogenetici cellulari e molecolari, nonché competenze sulle situazioni patologiche congenite o acquisite nelle quali sia possibile intervenire con approccio biotecnologico.
In alternativa, con il curriculum veterinario il CdS fornisce competenze avanzate sulle metodologie e biotecnologie legate all'alimentazione, alla riproduzione ed alla diagnostica animale.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il CdS fornisce agli allievi un’approfondita preparazione teorica e tecnico-pratica che consentirà di applicare le principali metodologie e tecniche che caratterizzano le biotecnologie molecolari e cellulari ai fini della produzione e dell'analisi di biofarmaci, diagnostici, vaccini e altri prodotti biotecnologici, sia a scopo clinico che sperimentale, in ambito medico e in ambito della riproduzione, diagnostica ed allevamento animale.

Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

BASI MOLECOLARI DI PATOLOGIE IMMUNITARIE E NEUROLOGICHE sito web
BASI MOLECOLARI DI PATOLOGIE ONCOLOGICHE E EMATOLOGICHE sito web
BIOTECNOLOGIE DEGLI ALIMENTI sito web
BIOTECNOLOGIE NELLA DIAGNOSTICA SPERIMENTALE E NELLA RIPRODUZIONE ASSISTITA sito web

Il corso prepara alla professione di

  • Biochimici - (2.3.1.1.2) ISTAT
  • Biofisici - (2.3.1.1.3) ISTAT
  • Biotecnologi - (2.3.1.1.4) ISTAT
  • Microbiologi - (2.3.1.2.2) ISTAT
  • Veterinari - (2.3.1.4.0) ISTAT
  • Laboratoristi e patologi clinici - (2.4.1.4.0) ISTAT
  • Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze biologiche - (2.6.2.2.1) ISTAT



Personale

Docenti di riferimento

  • BONATTI Stefano [BIO/13]
  • CASTALDO Giuseppe [MED/46]
  • CATALDI Mauro [BIO/14]
  • CONDORELLI Gerolama [MED/04]
  • D'ANTUONO Emilia [M-FIL/03]
  • D'ARGENIO Valeria [BIO/12]
  • DE LORENZO Claudia [M-EDF/01]
  • DE VITA Gabriella [MED/03]
  • GRECO Adelaide [VET/09]
  • LANIA Luigi [BIO/18]
  • MARONE Gianni [MED/09]
  • MELILLO Rosa Marina [MED/04]
  • NICOSIA Alfredo [BIO/11]
  • PAOLELLA Giovanni [BIO/10]
  • PASSARO Fabiana [BIO/10]
  • PASTORE Lucio [BIO/12]
  • PERO Raffaela [MED/07]
  • PICARDI Marco [MED/15]
  • TRONCONE Giancarlo [MED/08]

Tutor disponibili per gli studenti

  • prof. QUINTARELLI Concetta
  • prof. ESPOSITO Gabriella
  • prof. GRIECO Domenico
  • prof. PERO Raffaela
  • prof. COSTANZO Paola

Rappresentanti Studenti

  • Della Volpe Lucrezia
  • Rosato Barbara Eleni
  • De Rosa Maria Rosaria



Insegnamenti e crediti


Curriculum: Medico




Attività caratterizzanti

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Discipline di base applicate alle biotecnologie CHIM/06 Chimica organica
SINTESI DI BIOMOLECOLE 5 CFU (2° anno) sito web

5
Discipline biotecnologiche comuni BIO/10 Biochimica
BIOCHIMICA 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web
BIOINFORMATICA 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

BIO/11 Biologia molecolare
BIOLOGIA MOLECOLARE 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

BIO/13 Biologia applicata
BIOLOGIA 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

MED/04 Patologia generale
PATOLOGIA MOLECOLARE 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica
BIOTECNOLOGIE MICROBICHE 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

30
Medicina di laboratorio e diagnostica BIO/12 Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
DIAGNOSTICA MOLECOLARE 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

MED/03 Genetica medica
GENETICA MEDICA 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

10
Discipline medico-chirurgiche e riproduzione umana MED/09 Medicina interna
IMMUNOLOGIA CLINICA 5 CFU (2° anno) sito web

MED/15 Malattie del sangue
EMATOLOGIA 5 CFU (2° anno) sito web

MED/26 Neurologia
NEUROLOGIA 5 CFU (2° anno) sito web

MED/46 Scienze tecniche di medicina di laboratorio
METODOLOGIE DI MEDICINA DI LABORATORIO 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

20
Discipline farmaceutiche BIO/14 Farmacologia
FARMACOLOGIA SPECIALE E FARMACOGENOMICA 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

5
Scienze umane e politiche pubbliche M-FIL/03 Filosofia morale
BIOETICA 5 CFU (2° anno) sito web

5
Totale Attività Caratterizzanti75




Attività affini

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Attività formative affini o integrative BIO/12 Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
TERAPIA GENICA E CELLULARE 5 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

MED/04 Patologia generale
ONCOLOGIA 5 CFU (2° anno) sito web

MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica
MICROBIOLOGIA MOLECOLARE E CELLULARE 3 CFU (Gruppo I) (1° anno) sito web

13
Totale Attività Affini13



Altre attività

CFU
A scelta dello studente10
Per la prova finale12
Tirocini formativi e di orientamento10
Totale Altre Attività32



TOTALE CREDITI120



Curriculum: Veterinario




Attività caratterizzanti

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Discipline di base applicate alle biotecnologie CHIM/06 Chimica organica

5
Discipline biotecnologiche comuni BIO/10 Biochimica

BIO/11 Biologia molecolare

BIO/13 Biologia applicata

MED/04 Patologia generale

MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica

30
Medicina di laboratorio e diagnostica BIO/12 Biochimica clinica e biologia molecolare clinica

MED/03 Genetica medica

10
Discipline medico-chirurgiche e riproduzione umana MED/46 Scienze tecniche di medicina di laboratorio

5
Discipline veterinarie e riproduzione animale AGR/18 Nutrizione e alimentazione animale

VET/04 Ispezione degli alimenti di origine animale

VET/05 Malattie infettive degli animali domestici

15
Discipline farmaceutiche BIO/14 Farmacologia

5
Scienze umane e politiche pubbliche M-FIL/03 Filosofia morale

5
Totale Attività Caratterizzanti75




Attività affini

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Attività formative affini o integrative AGR/19 Zootecnia speciale

BIO/12 Biochimica clinica e biologia molecolare clinica

MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica

13
Totale Attività Affini13



Altre attività

CFU
A scelta dello studente10
Per la prova finale12
Tirocini formativi e di orientamento10
Totale Altre Attività32



TOTALE CREDITI120