Corso: Tecniche di laboratorio biomedico (abilitante alla professione sanitaria di Tecnico di laboratorio biomedico) [L/SNT3]

Università degli Studi di Napoli Federico II

Sito del corso


Principali informazioni sul corso:

Per accedere è necessario un diploma di scuola media superiore
Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999) - Posti: 55
Il corso è erogato in modalità convenzionale
Anni di durata
Tasse


Sede del corso

  • - NAPOLI (Dip. Medicina Molecolare e Biotecnologie Mediche ) visualizza mappa



Iscritti e Laureati

Fonte: Anagrafe Nazionale Studenti (dati aggiornati al 29/10/2016)
Anno Accademico 2013/14 2014/15 2015/16
Iscritti al 1° 39 46 43
Iscritti al 2° 50 47 53
Iscritti al 3° 35 43 46
Laureati 32 45


Condizione occupazionale rilevata e caratteristiche dei laureati

Fonte: AlmaLaurea, 2017 (condizione occupazionale dei laureati)
dati aggiornati ad aprile 2017
laureati a 1 anno:29 intervistati: 25 non lavoravano: 21
laureati a 3 anni: intervistati: non lavoravano:
laureati a 5 anni: intervistati: non lavoravano:
corso Totale Ateneo(1)
Tasso di occupazione(2)
a 1 anno 33% 17%
Laureati attualmente iscritti ad un corso di laurea magistrale(3)
a 1 anno 24% 75%
Laureati che non lavorano, non cercano lavoro, ma sono impegnati in un corso universitario o in un tirocinio/praticantato(4)
a 1 anno 14% 55%
Occupati che, nel lavoro, utilizzano in misura elevata le competenze acquisite con la laurea
a 1 anno 60% 37%
Retribuzione mensile netta in euro (medie)
a 1 anno 726 809
Indagine 2016: 29 laureati (25 intervistati) a 1 anno. Per una migliore confrontabilità della documentazione, si riportano i dati relativi ai soli laureati che non lavoravano al momento della laurea: 21 a 1 anno.
(1) Totale relativo al solo tipo di laurea (di primo livello, magistrale o a ciclo unico) in cui rientra questo corso.
(2) Sono considerati occupati tutti coloro che dichiarano di svolgere una qualsiasi attività, anche di formazione o non in regola, purché retribuita.
(3) Sono considerati anche i laureati iscritti ad un corso a ciclo unico, al corso in Scienze della Formazione primaria, nonché ad un corso di secondo livello presso una delle Istituzioni di Alta Formazione Artistica e Musicale.
(4) Sono compresi quanti risultano impegnati in dottorati di ricerca, scuole di specializzazione, master universitari e, per i laureati di primo livello, altri corsi di laurea (di qualunque tipo, compresi i corsi attivati presso una delle Istituzioni di Alta Formazione Artistica e Musicale).


Fonte: AlmaLaurea, 2017 (profilo dei laureati)
dati aggiornati ad aprile 2017
laureati: 45 - presiUI:42
corso Totale Ateneo(1)
Voto di laurea (medie)(2) 109 103
Laureati in corso 90% 62%
Hanno frequentato regolarmente più del 75% degli insegnamenti previsti 100% 74%
Hanno studiato all'estero con Erasmus o altro Programma dell'Unione Europea - 4%
Hanno svolto tirocini/stage o lavoro riconosciuti dal corso di laurea 79% 41%
Lavoratori-studenti(3) 5% 2%
Sono complessivamente soddisfatti del corso di laurea
decisamente sì 17% 35%
più sì che no 67% 54%
Indagine 2016: 45 laureati in complesso, di cui 45 hanno compilato il questionario. Per una migliore confrontabilità della documentazione, si riportano i dati relativi ai soli laureati che si sono iscritti al corso di laurea in tempi recenti (cioè a partire dal 2012): 42 laureati (42 intervistati).
Il voto di laurea e la percentuale dei laureati in corso riguardano la totalità dei laureati, mentre tutte le altre informazioni riguardano coloro che hanno compilato il questionario.
(1) Totale relativo al solo tipo di laurea (di primo livello, magistrale o a ciclo unico) in cui rientra questo corso.
(2) Per il calcolo del voto medio di laurea, il 110 e lode è stato posto uguale a 113.
(3) I lavoratori-studenti sono i laureati che hanno dichiarato di avere svolto attività lavorative continuative a tempo pieno per almeno la metà della durata degli studi sia nel periodo delle lezioni universitarie sia al di fuori delle lezioni.


Caratteristiche fondamentali del corso

Il Corso di Studio in breve

Il Corso di Studio (CdS) in Tecniche di Laboratorio Biomedico (TLB) è stato istituito ed attivato dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Napoli – Federico II.
Le attività didattiche sono erogate nelle strutture della Scuola di Medicina, incluse le strutture della Azienda Ospedaliera Universitaria (AOU Federico II), nonché presso tre sedi convenzionate (Istituto Nazionale per la cura dei tumori Fondazione G.Pascale, Azienda Ospedaliera Specialistica dei Colli, e presso l'Istituto di ricerca diagnostica e nucleare SDN , Napoli). Come tutti corsi di Laurea delle Professioni sanitarie, il CdS in Tecniche di Laboratorio Biomedico è un corso a numero programmato a livello nazionale.
Il CdS in TLB prevede 180 CFU complessivi, articolati su tre anni di corso, di cui almeno 60 da acquisire in attività formative volte alla maturazione di specifiche capacità professionali (tirocinio).
Il laureato in Tecniche di Laboratorio Biomedico può svolgere attività di tecnico di laboratorio nei vari ruoli ed ambiti professionali sanitari pubblici e privati (case di cura, ambulatori e poliambulatori specialistici, igiene pubblica, medicina del lavoro, servizi materno-infantili ecc.), e bio-medici.

Corso di studio

Conoscenze richieste per l'accesso

Possono essere ammessi al Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico i candidati che siano in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.
I pre-requisiti richiesti allo studente che si vuole iscrivere al corso dovrebbero comprendere buona capacità al contatto umano, buona capacità al lavoro di gruppo, abilità ad analizzare e risolvere i problemi.
L'accesso al Corso di Laurea è a numero programmato in base alla legge 264/99 e prevede un esame di ammissione che consiste in una prova con test a scelta multipla.
La preparazione iniziale dello studente è valutata tramite la somministrazione di un quiz di ingresso, comune a tutti i CdL di area sanitaria della Facoltà, consistente in domande con risposta a scelta multipla su argomenti di logica e cultura generale, chimica, biologia, fisica-matematica.

Orientamento in ingresso

Per una migliore utilizzazione delle risorse e delle competenze dell'Ateneo relativamente alle attività di orientamento, formazione e potenziamento dell'uso delle nuove tecnologie didattiche è stato istituito il Centro di Ateneo per l'Orientamento, la Formazione e la Teledidattica denominato S.O.F.-Tel. (Servizio Orientamento, Formazione e Teledidattica). ll Centro coordina e sviluppa le attività di guida all'accesso universitario, di tutorato, di supporto alla didattica, di potenziamento dell'uso di nuove tecnologie nella didattica, nonchè di avviamento al lavoro, di tirocini aziendali e "stage", di corsi di formazione e/o informazione post-laurea e post-diploma. Esso ha anche lo scopo di promuovere il collegamento con il mondo della scuola superiore, del lavoro e delle altre istituzioni che perseguono lo stesso fine.
Il centro S.O.F.-Tel svolge, dunque, attività di orientamento in ingresso, in itinere ed in uscita.
Inoltre l'Ateneo già da alcuni anni organizza giornate di orientamento per i ragazzi delle scuole superiori, in cui i docenti illustrano gli obiettivi della formazione dei vari CdS, i requisiti di ammissione, le figure professionali che si formano, gli sbocchi ecc. ecc.
Infine da quest'anno il Dipartimento di Medicina Molecolare e Biotecnologie Mediche, in cui il CdS in Tecniche di Laboratorio Biomedico è incardinato, ha organizzato per gli studenti delle scuole superiori un "open day" il 5 giugno 2015, e sta per svolgersi il 2° il 27 maggio 2016, che sarà dedicato alla presentazione delle attività didattiche e scientifiche svolte nel dipartimento. Infine sono in corso analoghe iniziative della Scuola di Medicina e Chirurgia, a cui il Dipartimento afferisce, mirate ad illustrare le varie attività didattiche, scientifiche ed assistenziali presenti, tra cui Futuro Remoto nell'ottobre 2016.

Centro di Ateneo S.O.F.-Tel. (Servizio Orientamento, Formazione e Teledidattica)

Caratteristiche della prova finale

La prova finale del Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico, alla quale sono stati attribuiti 5 CFU, ha valore di esame di stato abilitante all'esercizio della professione (Dlgs 502/92, art. 6 comma 3) e si compone di:
a) una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e le abilità teorico-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale;
b) un elaborato originale (tesi) e sua dissertazione. Cfr D.M. 19 febbraio 2009, art.7. La tesi tratterà una tematica congrua con uno dei settori scientifico-disciplinari di base, caratterizzanti, affini o integrativi, o, comunque, coerente con gli obiettivi formativi della laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico. Nell'elaborato lo studente riassume le conoscenze acquisite sull'argomento concordato col docente relatore, dimostrando la capacità di elaborare criticamente le informazioni raccolte dai dati bibliografici.
La prova finale consiste in una discussione pubblica della tesi alla presenza di un'apposita commissione di docenti, che valuterà le capacità espositive e la maturità culturale raggiunta dal candidato nel corso degli studi.
Per accedere alla prova finale lo studente deve avere acquisito il numero di crediti universitari previsti dal regolamento didattico, meno quelli previsti per la prova finale.

A determinare il voto di laurea, espresso in centodecimi, contribuiscono i seguenti parametri:
a) la media dei voti conseguiti negli esami curriculari ;
b) i punti attribuiti dalla Commissione di Laurea in sede di svolgimento della prova pratica con relazione scritta;
c) i punti attribuiti dalla Commissione di Laurea in sede di discussione della tesi.
La lode può essere attribuita su parere unanime della Commissione.

In allegato, a solo scopo di esempio, un elenco di titoli di Tesi e relativi relatori della seduta svolta nel novembre 2014

Pdf inserito: visualizza
Descrizione Pdf: Tesi novembre 2014

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

I laureati in Tecniche di Laboratorio Biomedico, ai sensi della Legge 10 agosto 2000, n.251, art.3, comma 1, sono operatori delle professioni sanitarie dell'area tecnico-diagnostica
funzione in un contesto di lavoro:
Le principali funzioni della figura professionale ed un elenco delle competenze associate alla funzione sono descritte in dettaglio nel Regolamento didattico disponibile nella sezione DIDATTICA del sito web del Dipartimento di Medicina Molecolare e Biotecnologie Mediche, sede del CdL in Tecniche di Laboratorio Biomedico (http://dmmbm.dip.unina.it)
In breve: i laureati in Tecniche di Laboratorio Biomedico (TLB) dovranno essere dotati:
1. delle basi scientifiche e della preparazione teorico-pratica necessarie per essere abilitati all’esercizio della professione di Tecnico di Laboratorio Biomedico.
2. della metodologia e cultura necessarie per la pratica della formazione permanente
3. di un livello di autonomia professionale, decisionale ed operativa.
L'acquisizione di tali funzioni deriva da una formazione teorica e pratica che include anche l'acquisizione di competenze comportamentali e che viene conseguita nel contesto lavorativo specifico, così da garantire, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell'ambiente di lavoro.
competenze associate alla funzione:
Il laureato in Tecniche di Laboratorio Biomedico può svolgere attività di tecnico di laboratorio nei vari ruoli ed ambiti professionali sanitari pubblici e privati (case di cura, ambulatori e poliambulatori specialistici, igiene pubblica, medicina del lavoro, servizi materno-infantili ecc.), e bio-medici.
sbocchi professionali:
I laureati in Tecniche di Laboratorio Biomedico possono trovare occupazione in strutture di laboratorio pubbliche o private, sia in regime di dipendenza che libero/professionale.
In particolare gli sbocchi occupazionali sono individuabili:
- nelle diverse aree specialistiche dei laboratori ospedalieri ed extraospedalieri appartenenti al Servizio Sanitario Nazionale e nelle analoghe strutture private e degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS);
- nei laboratori di controllo di qualità in campo biomedico e dell'industria farmaceutica;
- nei laboratori di analisi e controllo delle Agenzie Regionali della Prevenzione e Protezione dell'ambiente;
- nelle industrie di produzione e agenzie di commercializzazione operanti nel settore della diagnostica di laboratorio;
- nei laboratori di ricerca universitaria ed extrauniversitaria del settore biomedico.
Il corso prepara alle professioni di
Tecnici di laboratorio di analisi cliniche - (3.2.2.3.1)
Il portale del consorzio AlmaLaurea pubblica on line ogni anno un'indagine aggiornata sulla condizione occupazionale dei laureati. Pertanto per un'analisi dettagliata sul panorama degli sbocchi occupazionali del CdS in TLB si rimanda alla scheda di ALMALAUREA in aggiunta a quanto riportato in questa scheda SUA.
Inoltre, in una recente riunione della Commissione permanente del CdS in TLB “rapporti con associazioni/ordini professionali” con le Associazioni Professionali di Categoria
( A.N.Te.L. e F.I.Te.La.B.), unitamente ai Rappresentanti degli studenti è emerso che i requisiti didattici e formativi raggiunti dai laureati soddisfano le esigenze del mondo del lavoro e sono esaustivi per la formazione.
Infine, come confermato da varie fonti (es. resoconti di AlmaLaurea) e dalle informazioni degli studenti emersi dagli incontri mensili che il coordinatore della Commissione di coordinamento didattico del CdS organizza con i rappresentanti degli studenti, il CdS in Tecniche di Laboratorio Biomedico è tra le lauree triennali più richieste. Dall’analisi dei punti di forza di questo corso di laurea emerge che il tecnico di laboratorio biomedico è una delle poche figure professionali abilitata a lavorare nel SISTEMA SANITARIO NAZIONALE. Infatti può svolgere l’attività di tecnico di laboratorio nei vari ruoli ed ambiti professionali sanitari pubblici e privati in ambito bio-medico. A testimonianza di quanto suddescritto, è oramai confermato, dalla valutazione della carriera pregressa degli studenti immatricolati al 1° anno, che alcuni sono già in possesso di diploma di laurea triennale o magistrale e decidono di laurearsi in Tecniche di Laboratorio Biomedico perché tale titolo è indispensabile /richiesto in molte strutture sanitarie pubbliche e private per le varie attività di ricerca biomedica clinica ed applicata.
funzione in un contesto di lavoro:
competenze associate alla funzione:
sbocchi professionali:
descrizione generica:

Risultati di apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione
Capacita di applicare conoscenza e comprensione

Area Generica
Conoscenza e comprensione
Il laureato in Tecniche di Laboratorio Biomedico deve essere in grado di dimostrare conoscenze e capacità di comprensione nei seguenti campi:
- SCIENZE BIOLOGICHE per la comprensione dei principi strutturali e funzionali delle biomolecole che regolano le attività metaboliche degli organismi unicellulari e pluricellulari, nonché i fondamenti di trasmissione ed espressione dell'informazione genetica; dell'organizzazione strutturale ed ultrastrutturale del corpo umano, oltre alle caratteristiche morfo-funzionali dei principali tessuti, organi e sistemi;
- SCIENZE BIOMEDICHE per la comprensione dei principi di funzionamento degli organismi viventi, dei fondamentali processi patogenetici, e quelli biologici di difesa, nonché l'interpretazione dei principali meccanismi con cui la malattia altera le funzioni di organi, apparati e sistemi;
- SCIENZE IGIENICO - PREVENTIVE per la comprensione dei determinanti di salute, dei pericoli e dei fattori di rischio, delle strategie di prevenzione, dei sistemi di protezione sia collettivi che individuali e degli interventi volti alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori e degli utenti;
- SCIENZE TECNICHE DIAGNOSTICHE per la comprensione delle metodologie impiegate nei diversi settori della medicina di laboratorio nell'analisi dei vari materiali biologici ai fini diagnostici e del significato clinico dei risultati ottenuti;
- SCIENZE SOCIALI, ETICHE ed ORGANIZZATIVE per la comprensione della complessità organizzativa del Sistema Sanitario Nazionale, dell'importanza e dell'utilità di agire in conformità alla normativa e alle direttive; nonché per l'approfondimento di problematiche bioetiche connesse alla ricerca e alla sperimentazione. Sono finalizzate inoltre a favorire la comprensione dell'autonomia professionale, delle relazioni lavorative e delle aree d'integrazione e di interdipendenza con altri operatori sanitari;
- DISCIPLINE INFORMATICHE E LINGUISTICHE con particolare approfondimento della lingua inglese per la comprensione della letteratura scientifica sia in forma cartacea che on - line.
Come riportato nel Rad le suddette aree culturali appartengono a vari ambiti disciplinari e sono raggruppate in attività di base, caratterizzanti ed affini.
Trattandosi di una laurea professionalizzante particolare rilievo viene dedicato alle Attività formative professionalizzanti (tirocinio). Lo studente, durante il corso di studi deve partecipare e compiere, in diretta collaborazione con il personale di laboratorio, un congruo numero delle seguenti attività che includono, tra le altre:
- procedure pre-analitiche su materiali biologici;
- riconoscimento dell’idoneità del campione per analisi microbiologiche, utilizzo di sistemi informatici per accettazione, refertazione ed elaborazionestatistica dei dati;
- procedure analitiche di materiali biologici, sia manuali che semiautomatiche o automatiche nei diversi settori di laboratorio;
- preparazioni ematologiche;
- determinazioni emocromocitometriche al contatore automatico;
preparazioni di sedimenti urinari;
- preparazioni di esami delle feci, compresa la ricerca di parassiti;
- tecniche sierologiche: Microflocculazione, Agglutinazione, Emoagglutinazione, Immunofluorescenza , Elisa;
- procedure per dosaggi E.I.A., E.L.I.S.A., F.I.A., E.M.I.T., ecc.;
- procedure per dosaggi radioimmunologici (R.I.A.);
- determinazioni con analizzatore automatico multicanale;
- separazioni ed identificazioni elettroforetiche di proteine, isoenzimi e fattori della coagulazione;
- preparazioni citologiche ottenute sia per citologia esfiliativa che per ago-aspirati;
- Preparazione di campioni biologici (incluso prelievo venoso sotto supervisione di altri operatori sanitari);
- procedure di tipizzazione batterica e virale;
- allestimento di preparati microscopici a fresco e con colorazioni semplici e differenziali;
- allestimento e semina di terreni colturali solidi e liquidi. Procedure di sterilizzazione;
- isolamento ed identificazione di colonie microbiche mediante test biochimici e sierologici;
- utilizzo di sistemi automatici e semiautomatici per identificazione microbica;
- tecniche manuali ed utilizzo di sistemi miniaturizzati ed automatici per la determinazione della chemiosensibilità in vitro;
- tecniche di biologia molecolare in Microbiologia;
- partecipazione all’allestimento di nuove metodiche analitiche;
- preparazioni di emocomponenti, concentrati eritrocitari e piastrinici;
- partecipazione alle procedure di sicurezza e qualità secondo le norme ISO 9000;
- esecuzione di analisi di urgenza di laboratorio;
- procedure di preparazione all’esecuzione del riscontro diagnostico autoptico;
- allestimento, taglio e colorazioni di routine di preparati istopatologici;
- allestimento di preparati di citologia e di colposcopia (colorazioni);
- allestimento di preparati istolologici colorati con tecniche istochimiche ed immunoistochimiche;
- preparati per indagini citogenetiche;
- procedure per estrazione di DNA e/o RNA;
- procedure e metodologie di base per la rilevazione di alterazioni a livello di acidi nucleici (Southern Blot, P.C.R., ecc.);
- procedure per allestimento di colture cellulari;
- procedure analitiche cromatografiche qualitative e quantitative;
- procedure analitiche gas-cromatografiche con frammentazione di massa, qualitative e quantitative;
- preparazione di sacche per nutrizione parenterale con tecnica manuale e computer-guidata;
- preparazione di mescolanze di antiblastici e farmaci per via infusionale;
- preparazioni di galenici e magistrali di forme solide, liquide e semisolide, ad uso orale, dermatologico e rettale;
- preparazione di soluzioni ad uso disinfettante.
- attività tecnico-pratiche in materia di radioprotezione.
- attivita tecnico-pratiche in sala settoria,
- attivita tecnico-pratiche di sperimentazione animale,
- attività tecnico-pratiche in materia di doping,
- attività tecnico-pratiche in nutrizione parenterale
Gli strumenti didattici, le metodologie e le attività formative per sviluppare i risultati attesi sono di seguito elencati:
- Lezioni;
- Lettura guidata e applicazione;
- Video, dimostrazioni di immagini, schemi e materiali grafici;
- Costruzione di mappe cognitive;
- Seminari;
- Studio individuale;
- Discussione di casi.

Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento dei risultati attesi:
- Esami scritti e orali, prove di casi a tappe, project - work, report.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il laureato in Tecniche di Laboratorio Biomedico:
- utilizza le conoscenze per la comprensione del funzionamento dell'organismo umano nello specifico ambito lavorativo;
- utilizza le conoscenze per gestire la fase preanalitica, consapevole che tale stadio rappresenta un primo ed essenziale elemento della qualità dell'intero processo analitico;
- applica le abilità metodologiche e tecnico-diagnostiche per la gestione delle successive fasi del processo analitico negli ambiti di laboratorio di: Anatomia patologica, Patologia clinica, Medicina trasfusionale, Microbiologia e virologia, Biologia molecolare, Genetica medica e Farmacia;
- integra conoscenze e abilità collaborando a mantenere elevati standard di qualità e di sicurezza nei diversi contesti di laboratorio.

Strumenti didattici, metodologie e attività formative per sviluppare i risultati attesi:
- Lezioni;
- Lettura guidata e applicazione;
- Dimostrazioni , schemi e materiali grafici;
- Costruzione di mappe cognitive;
- Discussione di casi in sottogruppi con presentazioni in sessioni plenarie;
- Esercitazioni e simulazioni;
- Tirocinio con esperienze supervisionate da tutor in diversi contesti e con una progressiva assunzione di autonomia e responsabilità.

Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento dei risultati attesi:
- Esami scritti e orali, prove di casi a tappe, project - work, report;
- Feedback di valutazione durante il tirocinio (attraverso portfolio, schede di valutazione strutturate e report sulla pratica professionale);
- Per l'analisi dettagliata della Scheda di ogni insegnamento, con accurata descrizione dei metodi di accertamento dell’effettiva acquisizione dei risultati di apprendimento si rimanda alla sezione A4 a
Dall'analisi dei vari insegnamenti e contenuti culturali , opportunamente selezionati per disegnare un piano di Studi che assicurasse la più completa formazione professionale di Tecnico di Laboratorio Biomedico, risulta chiaro come i vari esami e le varie attività contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi formativi, evidenziando piena coerenza tra gli obiettivi formativi specifici del CDS e i risultati di apprendimento

Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

Conoscenza e comprensione

Capacità di applicare conoscenza e comprensione


Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

Il corso prepara alla professione di

  • Tecnici sanitari di laboratorio biomedico - (3.2.1.3.2) ISTAT



Personale

Docenti di riferimento

  • DELLO RUSSO Antonio [MED/46]
  • ESPOSITO Franca [BIO/10]
  • FORMISANO Pietro [MED/05]
  • FORTUNATO Giuliana [BIO/12]
  • MAZZACCARA Cristina [BIO/12]
  • SAVOIA Marcella [MED/46]

Tutor disponibili per gli studenti

  • prof. DELLO RUSSO Antonio
  • prof. ESPOSITO Franca
  • prof. FORMISANO Pietro
  • prof. FORTUNATO Giuliana
  • prof. ZOLLO Massimo
  • prof. PIVONELLO Claudia
  • prof. BUCCELLI Claudio
  • prof. MAZZACCARA Cristina
  • prof. IOLASCON Achille
  • prof. PORTELLA Giuseppe
  • prof. RUSSO Tommaso
  • prof. DI VAIA Eugenio
  • prof. TRONCONE Giancarlo
  • prof. ROSATI Claudia
  • prof. SANTILLO Mariarosaria
  • prof. SAVOIA Marcella
  • prof. ACAMPORA Antonio
  • prof. AVVEDIMENTO Vittorio Enrico
  • QUARTO Maria
  • SCHIANO LO MORIELLO Rosario
  • prof. ARAGONA Biagio
  • prof. POLICINO Fabio
  • prof. D'APONTE Marcello
  • prof. DE GREGORIO Eliana
  • prof. FELICIELLO Antonio
  • prof. RUGGIERO Giuseppina
  • prof. RADICE Leonardo
  • prof. ZARRILLI Raffaele
  • prof. CATANIA Maria Rosaria
  • prof. SCARPATO Nicola
  • prof. NITSCH Lucio
  • prof. PANE Fabrizio
  • prof. FRISSO Giulia
  • prof. D'ARMIENTO Francesco Paolo
  • prof. STAIBANO Stefania
  • prof. MINOPOLI Giuseppina
  • prof. DEL VECCHIO Luigi
  • prof. POSTIGLIONE Loredana
  • prof. SECONDO Agnese
  • BISOGNI Rita
  • TESTA Antonio

Rappresentanti Studenti

  • VOLLONIO Lorenzo
  • CILENTO Martina
  • NAPPO Francesco



Insegnamenti e crediti



Attività di base

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Scienze propedeutiche FIS/07 Fisica applicata (a beni culturali, ambientali, biologia e medicina)
FISICA 3 CFU (1° anno) sito web

INF/01 Informatica
GESTIONE INFORMATICA ATTIVITA' DI LABORATORIO 1 CFU (1° anno) sito web

ING-INF/07 Misure elettriche e elettroniche
MISURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE 2 CFU (1° anno) sito web

MED/01 Statistica medica
STATISTICA MEDICA 2 CFU (2° anno) sito web

8
Scienze biomediche BIO/09 Fisiologia
FISIOLOGIA 2 CFU (1° anno) sito web

BIO/10 Biochimica
CHIMICA BIOLOGICA 3 CFU (1° anno) sito web
CHIMICA E PROPEDEUTICA BIOCHIMICA 2 CFU (1° anno) sito web

BIO/12 Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
BIOCHIMICA CLINICA I 2 CFU (1° anno) sito web

BIO/13 Biologia applicata
BIOLOGIA APPLICATA 2 CFU (1° anno) sito web

BIO/16 Anatomia umana
ANATOMIA UMANA 2 CFU (1° anno) sito web

BIO/17 Istologia
ISTOLOGIA 2 CFU (1° anno) sito web

MED/04 Patologia generale
PATOLOGIA GENERALE 2 CFU (1° anno) sito web

MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica
MICROBIOLOGIA, VIROLOGIA E PARASSITOLOGIA 2 CFU (2° anno) sito web

19
Primo soccorso BIO/14 Farmacologia
FARMACO-DIAGNOSTICA 1 CFU (3° anno) sito web
FARMACOLOGIA 1 CFU (3° anno) sito web

MED/45 Scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
SCIENZE INFERMIERISTICHE 1 CFU (1° anno) sito web

3
Totale Attività di Base: 30




Attività caratterizzanti

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Scienze e tecniche di laboratorio biomedico BIO/12 Biochimica clinica e biologia molecolare clinica
BIOCHIMICA CLINICA II 2 CFU (2° anno) sito web
BIOCHIMICA CLINICA III 2 CFU (2° anno) sito web
BIOCHIMICA SISTEMATICA UMANA 2 CFU (2° anno) sito web
BIOCHIMICA CLINICA AVANZATA 2 CFU (3° anno) sito web

MED/03 Genetica medica
DIAGNOSTICA CITOGENETICA 1 CFU (3° anno) sito web
GENETICA MEDICA 2 CFU (3° anno) sito web

MED/04 Patologia generale
FISIOPATOLOGIA GENERALE 2 CFU (2° anno) sito web
IMMUNOLOGIA 1 CFU (2° anno) sito web

MED/05 Patologia clinica
IMMUNOEMATOLOGIA 1 CFU (2° anno) sito web
PATOLOGIA CLINICA MOLECOLARE 2 CFU (2° anno) sito web

MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica
MICROBIOLOGIA CLINICA 2 CFU (2° anno) sito web

MED/08 Anatomia patologica
ANATOMIA PATOLOGICA 2 CFU (3° anno) sito web
ISTOPATOLOGIA E CITOPATOLOGIA 1 CFU (3° anno) sito web

MED/46 Scienze tecniche di medicina di laboratorio
STECHIOMETRIA APPLICATA 2 CFU (1° anno) sito web
TECNICHE E METODOLOGIE BIOCHIMICHE 2 CFU (1° anno) sito web
TECNICHE ISTOCHIMICHE 1 CFU (1° anno) sito web
CERTIFICAZIONE ED ACCREDITAMENTO ATTIVITÀ DI LABORATORIO 2 CFU (2° anno) sito web
CHIMICA ANALITICA CLINICA 2 CFU (2° anno) sito web
PIANIFICAZIONE E GESTIONE ANALISI DECENTRATE 1 CFU (2° anno) sito web
TECNICHE DI DIAGNOSTICA BIOCHIMICA 2 CFU (2° anno) sito web
TECNICHE DI DIAGNOSTICA MICROBIOLOGICA 2 CFU (2° anno) sito web
TECNICHE DIAGNOSTICHE DI PATOLOGIA CLINICA 2 CFU (2° anno) sito web
TECNICHE E METODOLOGIE DIAGNOSTICHE (AUTOMAZIONE E CONTROLLO QUALITA') 2 CFU (2° anno) sito web
TECNICHE DIAGNOSTICHE DI BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA 2 CFU (3° anno) sito web
TECNOLOGIE AVANZATE DI PATOLOGIA CLINICA 2 CFU (3° anno) sito web

44
Scienze medico-chirurgiche MED/05 Patologia clinica
PATOLOGIA CLINICA 2 CFU (2° anno) sito web

2
Scienze della prevenzione e dei servizi sanitari MED/36 Diagnostica per immagini e radioterapia
NORME DI SICUREZZA 1 CFU (2° anno) sito web

MED/42 Igiene generale e applicata
IGIENE GENERALE 2 CFU (2° anno) sito web

MED/43 Medicina legale
BIOETICA 1 CFU (1° anno) sito web
CHIMICA TOSSICOLOGICA FORENSE 2 CFU (3° anno) sito web

6
Scienze interdisciplinari cliniche MED/13 Endocrinologia
ENDOCRINOLOGIA 2 CFU (1° anno) sito web

MED/15 Malattie del sangue
MALATTIE DEL SANGUE 2 CFU (3° anno) sito web

4
Scienze umane e psicopedagogiche SPS/07 Sociologia generale
SOCIOLOGIA GENERALE 2 CFU (1° anno) sito web

2
Scienze interdisciplinari SECS-S/02 Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica
STATISTICA PER LA RICERCA SPERIMENTALE E TECNOLOGICA 2 CFU (2° anno) sito web

2
Scienze del management sanitario SECS-P/10 Organizzazione aziendale
ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 2 CFU (1° anno) sito web

2
Tirocinio differenziato per specifico profilo MED/46 Scienze tecniche di medicina di laboratorio
TIROCINIO 1N (IDONEITA') 4 CFU (1° anno) sito web
TIROCINIO 1°ANNO N (ESAME) 9 CFU (1° anno) sito web
TIROCINIO 2N (IDONEITA') 9 CFU (2° anno) sito web
TIROCINIO 2°ANNO N (ESAME) 11 CFU (2° anno) sito web
TIROCINIO 3N (IDONEITA') 13 CFU (3° anno) sito web
TIROCINIO 3°ANNO N (ESAME) 14 CFU (3° anno) sito web

60
Totale Attività Caratterizzanti122




Attività affini

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Attività formative affini o integrative BIO/11 Biologia molecolare
ASPETTI MOLECOLARI PER LO STUDIO DEL GENOMA E DEL PROTEOMA 2 CFU (3° anno) sito web

BIO/18 Genetica
GENETICA 2 CFU (1° anno) sito web

4
Totale Attività Affini4



Altre attività

CFU
A scelta dello studente6
Per la prova finale5
Per la conoscenza di almeno una lingua straniera4
Altre attività quali l'informatica, attività seminariali ecc.6
Laboratori professionali dello specifico SSD3
Totale Altre Attività24



TOTALE CREDITI180