Corso: Scienze e Tecnologie Naturalistiche e Ambientali [LM-60]

Università degli Studi di PERUGIA

Sito del corso


Principali informazioni sul corso:

Per accedere è necessario una laurea triennale
Non è richiesto nessun test per l'accesso
Il corso è erogato in modalità convenzionale
Anni di durata


Sede del corso

  • - PERUGIA (Via Elce di Sotto, 8 06123 ) visualizza mappa



Iscritti e Laureati

Fonte: Anagrafe Nazionale Studenti (dati aggiornati al 29/10/2016)
Anno Accademico 2010/11 2011/12 2012/13
Iscritti al 1° 11 15 8
Iscritti al 2° 6 11 13
Laureati 8 11 12


Condizione occupazionale rilevata e caratteristiche dei laureati

Fonte: AlmaLaurea, 2017 (condizione occupazionale dei laureati)
dati aggiornati ad aprile 2017
laureati a 1 anno:7 intervistati: 4 non lavoravano: 2
laureati a 3 anni:13 intervistati: 10 non lavoravano: 8
laureati a 5 anni:6 intervistati: 3 non lavoravano: 3
corso Totale Ateneo(1)
Tasso di occupazione(2)
a 1 anno - 62%
a 3 anni 50% 75%
a 5 anni 67% 83%
Laureati che non lavorano, non cercano lavoro, ma sono impegnati in un corso universitario o in un tirocinio/praticantato(3)
a 1 anno - 9%
a 3 anni 13% 8%
a 5 anni - 3%
Occupati che, nel lavoro, utilizzano in misura elevata le competenze acquisite con la laurea
a 1 anno - 47%
a 3 anni 25% 43%
a 5 anni 100% 44%
Retribuzione mensile netta in euro (medie)
a 1 anno - 1.069
a 3 anni 709 1.192
a 5 anni 1.001 1.295
Indagine 2016: 7 laureati (4 intervistati) a 1 anno, 13 laureati (10 intervistati) a 3 anni, 6 laureati (3 intervistati) a 5 anni. Per una migliore confrontabilità della documentazione, si riportano i dati relativi ai soli laureati che non lavoravano al momento della laurea: 2 a 1 anno, 8 a 3 anni, 3 a 5 anni.
(1) Totale relativo al solo tipo di laurea (di primo livello, magistrale o a ciclo unico) in cui rientra questo corso.
(2) Sono considerati occupati tutti coloro che dichiarano di svolgere una qualsiasi attività, anche di formazione o non in regola, purché retribuita.
(3) Sono compresi quanti risultano impegnati in dottorati di ricerca, scuole di specializzazione, master universitari e, per i laureati di primo livello, altri corsi di laurea (di qualunque tipo, compresi i corsi attivati presso una delle Istituzioni di Alta Formazione Artistica e Musicale).


Fonte: AlmaLaurea, 2017 (profilo dei laureati)
dati aggiornati ad aprile 2017
laureati: 9 - presiUI:8
corso Totale Ateneo(1)
Voto di laurea (medie)(2) 111 110
Laureati in corso 75% 80%
Hanno frequentato regolarmente più del 75% degli insegnamenti previsti 75% 83%
Hanno studiato all'estero con Erasmus o altro Programma dell'Unione Europea - 9%
Hanno svolto tirocini/stage o lavoro riconosciuti dal corso di laurea 63% 69%
Lavoratori-studenti(3) 13% 5%
Sono complessivamente soddisfatti del corso di laurea
decisamente sì 38% 46%
più sì che no 63% 45%
Indagine 2016: 9 laureati in complesso, di cui 9 hanno compilato il questionario. Per una migliore confrontabilità della documentazione, si riportano i dati relativi ai soli laureati che si sono iscritti al corso di laurea in tempi recenti (cioè a partire dal 2013): 8 laureati (8 intervistati).
Il voto di laurea e la percentuale dei laureati in corso riguardano la totalità dei laureati, mentre tutte le altre informazioni riguardano coloro che hanno compilato il questionario.
(1) Totale relativo al solo tipo di laurea (di primo livello, magistrale o a ciclo unico) in cui rientra questo corso.
(2) Per il calcolo del voto medio di laurea, il 110 e lode è stato posto uguale a 113.
(3) I lavoratori-studenti sono i laureati che hanno dichiarato di avere svolto attività lavorative continuative a tempo pieno per almeno la metà della durata degli studi sia nel periodo delle lezioni universitarie sia al di fuori delle lezioni.


Caratteristiche fondamentali del corso

Il Corso di Studio in breve

Il Corso di Laurea Magistrale proposto affronta in maniera integrata le problematiche di base delle discipline naturalistiche e dell’ambiente tipiche della Classe LM-60 delle lauree Magistrali in Scienze della Natura. Il percorso formativo sviluppa gli aspetti legati alla conoscenza, conservazione, uso sostenibile, valorizzazione delle risorse naturali biotiche, abiotiche e della loro complessità.
In particolare il percorso formativo potrà avvalersi delle competenze specifiche di sede nei seguenti campi:
• della biologia animale, finalizzata alla ricerca di base, al monitoraggio ambientale e agli adempimenti imposti dalla normativa regionale, nazionale e comunitaria di tutela degli habitat e delle specie selvatiche;
• delle discipline biomolecolari, genetiche ed evoluzionistiche per il monitoraggio e l’analisi della biodiversità a livello di specie e popolazione e anche utilizzando le più idonee tecniche di biosistematica; della gestione delle risorse ittiche e dell’ecologia delle acque interne;
• della biologia vegetale in tutti gli aspetti teorici e applicativi (flora, vegetazione e paesaggio vegetale) finalizzati al monitoraggio ambientale e agli adempimenti imposti dalla normativa regionale, nazionale e comunitaria di tutela degli habitat e delle specie selvatiche;
• delle scienze della terra con percorsi volti alla conoscenza e valorizzazione della diversità geologica (geositi, geoturismo, parchi minerari, ecc.) della museologia e divulgazione scientifica
Lo studente potrà ulteriormente personalizzare il proprio percorso formativo con la scelta d’insegnamenti opzionali altamente qualificanti sia a livello teorico che applicativo e con un significativo numero di crediti destinati alle attività di tesi e fi tirocinio.
Pertanto l’istituzione di una Laurea Magistrale sulle tematiche della conservazione e uso sostenibile delle risorse naturali e della biodiversità raggiunge l’obiettivo di specializzazione dell’offerta formativa e si distingue per l’alto profilo formativo offerto nei confronti di altre lauree magistrali simili già approvate dal CUN in applicazione del DM 270.


Visualizza Link Inserito

Requisiti di ammissione

Per l'accesso è necessario il possesso di un diploma di laurea o di un titolo equivalente conseguito all'estero e riconosciuto in base alle normative. sono riconusciute tutte le lauree triennali della classe L-32 e affini quali Scienze biologiche e Scienze ambientali. Possono accede anche laureati di altre lauree triennali, previa valutazione del percorso formativo, valutazione del curriculum scolastico e delle motivazione del laureato di primo livello.

Orientamento in ingresso

Oltre alle attività di orientamento promesse a livello di Ateneo e di Facoltà sono attivate specifiche attività di orientamento per i laureati della triennale direttamente con Presidente d'Intercorso di Laurea e Tutor.

Visualizza Link Inserito

Prova finale

La prova finale consiste nella produzione di un elaborato originale su di un tema di ricerca pertinete alle finalità della Laurea Magistrale svolto presso un laboratorio di ricerca del nostro Ateneo o presso enti esterni qualificati, sotto la guida di uno o più docenti (relatore e corelatore) del Corso di Laurea. Il lavoro di ricerca sperimentale è quantificato con l'impegno orario corrispondente a 32 crediti formativi. Lo studente dovrà in sede di discussione dimostrale padeonanza dell'argomento, qualità dell'esposizione e adeguatezza degli stumenti espositivi.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Il Profilo professionale che si intende formare è rivolto soprattutto alla libera professione, alla collaborazione nel campo della ricerca, della divulgazione scientifica e laddove possibile all'insegnamento delle discipline scientifiche
funzione in un contesto di lavoro:
Ecologo, Botanico, Zoologo, e discipline affini.
competenze associate alla funzione:
Gli sbocchi professionali previsti, limitatamente quelli per i quali il CdS fornisce una preparazione utilizzabile nei primi anni di impiego nel mondo del lavoro sono rivolti al sistema delle professioni che offre al laureato numerose possibilità derivanti dalla attualità delle problematiche ambientali. Inoltre, l’applicazione di normative europee quali la Direttiva Habitat (a cui tutte le regioni sono obbligate ad adempiere con studi specifici e attività di monitoraggio nel tempo) ha ridato impulso alla professione del naturalista che si ritrova anche in ambiti di collaborazione interdisciplinare nel campo della pianificazione territoriale e delle analisi di impatto ambientale, di incidenza, valutazione strategica, sia per grandi opere che in Ambito di aree protette.
sbocchi professionali:
Il rapporto tra laureati e capacità di assorbimento del mondo occupazionale delle libere professioni è sostenibile anche alla luce della crisi attuale siprattutto da parte degli enti pubblici responsabili della gestione delle risose del territorio. Le capacità occupazionali hanno prevalentemente lo sbocco della lbera professione

Risultati di apprendimento attesi
Conoscenza e comprensione
Capacita di applicare conoscenza e comprensione

Area Generica
Conoscenza e comprensione
Il Corso prevede il conseguimento di livelli approfonditi di conoscenza e di apprendimento (knowledge and understanding) distinti e di livello superiore rispetto ai contenuti della triennale attraverso 1) l'acquisizione di aggiornate metodologie interdisciplinari che permettano una visione integrata del paradigma delle discipline naturalistiche e 2) l'acquisizione di metodologie innovative di laboratorio e di campo.
Gli obiettivi di acquisizione delle conoscenze e le capacità di comprensione sono raggiunti attraverso opportuni strumenti didattici quali: 1) lezioni frontali, 2) laboratori ed esercitazioni sul campo, 3) testi avanzati e pubblicazioni scientifiche, 4) attività di tutor rivolte agli studenti per l'individuazione di temi di ricerca e obiettivi conoscitivi personalizzati e di avanguardia nei campi delle Scienze della vita, dell'ecologia e delle discipline di Scienza della terra.
La qualità e il livello conoscitivo raggiunti e la valutazione del conseguimento degli obiettivi del corso sono verificati in itinere con test orali e/o scritti, redazione di elaborati/relazioni inerenti le attività di laboratorio e di campo svolti, e con la prova finale prevista per ciascun insegnamento.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
La comprensione dei sistemi ambientali e la capacità di applicare conoscenze avviene con l'impiego dei diversi approcci scientifici, delle metodologie di rilevamento in campo e successive analisi di laboratorio. Scopo principale del percorso formativo è quello di fornire capacità di applicazione delle conoscenze, modellizzazione e certificazione delle ricerche in campo naturalistico e ambientale.
La capacità di applicare i metodi e le competenze acquisite ed esprimere autonomia nell'affrontare e risolvere con metodo scientifico i problemi nel proprio campo di studi è stimolata, incentivata e conseguita, tramite attività guidate di laboratorio, di campo, di tirocinio, partecipazione a programmi di mobilità Erasmus e il lavoro sperimentale conseguito con la tesi.
La verifica del grado di acquisizione della capacità di applicare e comprendere i contenuti formativi del corso è effettuata tramite test intermedi scritti e/o orali e/o, strumenti di e-learning, relazioni sulle attività svolte dallo studente e con la prova finale di ciascun insegnamento e la valutazione della tesi di laurea.


Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

ECOFISIOLOGIA VEGETALE sito web
MINERALOGIA APPLICATA E AMBIENTALE sito web
BIOLOGIA DEL COMPORTAMENTO sito web
CHIMICA PER L'AMBIENTE sito web
VALUTAZIONE ECONOMICO AMBIENTALE sito web
ECOLOGIA DELLE ACQUE INTERNE sito web
GEOLOGIA DEL QUATERNARIO sito web
GESTIONE FAUNISTICA sito web
GESTIONE RISORSE VEGETALI sito web
STRUMENTI MOLECOLARI PER L'ANALISI FAUNISTICA sito web

Il corso prepara alla professione di

  • Biologi e professioni assimilate - (2.3.1.1.1)
  • Botanici - (2.3.1.1.5)
  • Zoologi - (2.3.1.1.6)
  • Ecologi - (2.3.1.1.7)



Personale

Docenti di riferimento

  • BALUCANI Nadia [CHIM/03]
  • LUCENTINI Livia [BIO/06]
  • LORENZONI Massimo [BIO/07]
  • PASQUALINI Stefania [BIO/04]
  • REBORA Manuela [BIO/05]
  • ROL Cesare [CHIM/06]
  • VENANZONI Roberto [BIO/03]

Tutor disponibili per gli studenti

  • prof. VENANZONI Roberto
  • prof. BALDANZA Angela
  • prof. LORENZONI Massimo
  • prof. REBORA Manuela
  • prof. LUCENTINI Livia
  • prof. PASQUALINI Stefania



Insegnamenti e crediti



Attività caratterizzanti

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Discipline chimiche, fisiche, matematiche ed informatiche CHIM/06 Chimica organica
CHIMICA PER L'AMBIENTE - MODULO II 6 CFU (1° anno) sito web

CHIM/03 Chimica generale ed inorganica
CHIMICA PER L'AMBIENTE - MODULO I 6 CFU (1° anno) sito web

12
Discipline biologiche BIO/06 Anatomia comparata e citologia
STRUMENTI MOLECOLARI PER L'ANALISI FAUNISTICA 6 CFU (2° anno) sito web

BIO/05 Zoologia
GESTIONE FAUNISTICA 6 CFU (2° anno) sito web

12
Discipline agrarie, gestionali e comunicative AGR/01 Economia ed estimo rurale
VALUTAZIONE ECONOMICO AMBIENTALE 6 CFU (1° anno) sito web

6
Discipline ecologiche BIO/07 Ecologia
ECOLOGIA DELLE ACQUE INTERNE 6 CFU (1° anno) sito web

BIO/03 Botanica ambientale e applicata
GESTIONE RISORSE VEGETALI 6 CFU (2° anno) sito web

12
Discipline di Scienze della Terra GEO/06 Mineralogia
MINERALOGIA APPLICATA E AMBIENTALE 6 CFU (1° anno) sito web

GEO/02 Geologia stratigrafica e sedimentologica
GEOLOGIA DEL QUATERNARIO 6 CFU (2° anno) sito web

12
Totale Attività Caratterizzanti54




Attività affini

ambito disciplinaresettore / insegnamentoCFU
Attività formative affini o integrative BIO/05 Zoologia
BIOLOGIA DEL COMPORTAMENTO 6 CFU (1° anno) sito web

BIO/04 Fisiologia vegetale
ECOFISIOLOGIA VEGETALE 6 CFU (1° anno) sito web

12
Totale Attività Affini12



Altre attività

CFU
A scelta dello studente12
Per la prova finale32
Ulteriori conoscenze linguistiche3
Tirocini formativi e di orientamento7
Totale Altre Attività54



TOTALE CREDITI120